Modalità di accesso
Presentazione della domanda all’Ufficio Protocollo dell’ATS di Pavia viale Indipendenza, 3
Destinatari
Soggetti residenti in Regione Lombardia di qualsiasi età nelle condizioni indicate nella DESCRIZIONE
Operatori
Componenti dell’équipe multidimensionale: assistente sociale, infermiere, medico

Misure a favore di persone con disabilità gravissima, in condizioni di dipendenza vitale e che necessitano di assistenza continua nelle 24 ore


Descrizione
Regione Lombardia, con D.G.R. 5940 del 5 dicembre 2016 "Programma regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo nazionale per le non autosufficienze - Anno 2016" e in continuità con la D.G.R. 4249/15, ha previsto una serie di interventi finalizzati a migliorare e sostenere le prestazioni di cura che vengono rese direttamente dai familiari per interventi di carattere assistenziale, tutelare e/o educativo, atti a garantire la permanenza a domicilio e nel proprio contesto di vita delle persone in condizione di gravissima disabilità e dipendenza vitale.
La suddetta D.G.R. elenca le condizioni di gravissima disabilità e precisa che per le persone di cui alle lettere a), b), c), d), e), f), g), h) la valutazione è a cura dello Specialista di Struttura pubblica o privata accreditata, il quale rilascia certificazione indicando il tipo di condizione ed il punteggio ottenuto con l’applicazione della relativa scala, riportata nell’Allegato 1 del Decreto Interministeriale FNA 2016 “Scale per la valutazione della condizione di disabilità gravissima”.
Per le persone di cui alla lettera i) la valutazione è effettuata delle équipe pluriprofessionali delle A.S.S.T con modalità integrata con PdZ /Comune di residenza, che rilevano il livello di compromissione della funzionalità della persona, indipendentemente dal tipo di patologia e/o menomazione, utilizzando i criteri indicati nell’Allegato 2 del Decreto Interministeriale FNA 2016 “Altre persone in condizione di dipendenza vitale”.
Per le persone di nuovo accesso, che al 31 ottobre 2016 non beneficiavano delle Misure B1 o B2, la definizione della graduatoria deve essere fatta sulla base del valore ISEE ordinario, a partire dal valore più basso.
I servizi offerti sono:
- Buono mensile di € 1.000: erogato senza limite di reddito e finalizzato a compensare le prestazioni sociali assicurate dal caregiver familiare e/o da assistente familiare impiegato con regolare contratto;
- Voucher socio sanitario mensile erogato:
fino ad un massimo di € 360 a favore di persone adulte, per il miglioramento della qualità di vita loro e delle loro famiglie;
fino ad un massimo di € 500 per i minori per la realizzazione di progetti, atti al miglioramento della qualità della vita degli stessi e delle loro famiglie.

Destinatari: Soggetti residenti in Regione Lombardia - di qualsiasi età con la seguente condizione:
a. persona in condizione di coma, Stato Vegetativo (SV) oppure di Stato di Minima Coscienza (SMC) e con punteggio nella scala Glasgow Coma Scale(GCS)<=10;
b. persona dipendente da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7);
c. persona con grave o gravissimo stato di demenza con un punteggio sulla scala Clinical Dementia Rating Scale(CDRS)>=4;
d. persona con lesioni spinali fra C0/C5, di qualsiasi natura, con livello della lesione, identificata dal livello sulla scala ASIA Impairment Scale (AIS) di grado A o B. Nel caso di lesioni con esiti asimmetrici ambedue le lateralità devono essere valutate con lesione di grado A o B;
e. persona con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare con bilancio muscolare complessivo ≤ 1 ai 4 arti alla scala Medical Research Council (MRC), o con punteggio alla Expanded Disability Status Scale (EDSS) ≥ 9, o in stadio 5 di Hoehn e Yahr mod;
f. persona con deprivazione sensoriale complessa intesa come compresenza di minorazione visiva totale o con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione o con residuo perimetrico binoculare inferiore al 10 per cento e ipoacusia, a prescindere dall’epoca di insorgenza, pari o superiore a 90 decibel HTL di media fra le frequenze 500, 1000, 2000 hertz nell’orecchio migliore;
g. persona con gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico ascritta al livello 3 della classificazione del DSM-5;
h. persona con diagnosi di Ritardo Mentale Grave o Profondo secondo classificazione DSM-5, con QI<=34 e con punteggio sulla scala Level of Activity in Profound/Severe Mental Retardation(LAPMER) <= 8;
i. ogni altra persona in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psicofisiche.

L'ATS provvede all'istruttoria delle domande dei cittadini, alla formulazione della graduatoria, alla erogazione dei contributi ai cittadini.

Note
Luoghi di Erogazione

ASST di Pavia: Tel. 0382 432620-21-22-23 Centro per l'Assistenza Domiciliare (CeAD) - ATS di Pavia: Telefono: 0382/431262 – A.S. Cinzia Simonetti

Copyright©ASL Pavia 2015

Viale Indipendenza, 3 - 27100 Pavia C.F./P.I. 02613260187 Tel. 0382.4311 - Fax 0382.431299

Privacy || Note legali || Posta Elettronica Certificata || Cookies |