Allegati
File TypeFile Name
application/pdf Informativa aflatossine.pdf (101.26 kb)

Aflatossine nel mais

19/09/2016
Rischio aflatossine nel mais - campagna 2016

Viste le condizioni climatiche che si sono verificate in questi mesi estivi, in analogia a quanto successo nel 2015, anche la campagna del mais del 2016 è a rischio Aflatossine.

Il Dipartimento di Prevenzione Veterinario della ATS di Pavia si attiva tempestivamente per informare ed allertare gli operatori del settore (agricoltori, allevatori, ditte mangimistiche), al fine di limitare i rischi per il consumatore e per tutelare la salute degli animali allevati.

Le Aflatossine sono micotossine prodotte da specie fungine appartenenti al genere Aspergillus che attaccano le nostre colture, ed in particolare il mais.
Le condizioni climatiche caratterizzate da alte temperature ed elevata umidità favoriscono lo sviluppo dei funghi e quindi la produzione di micotossine.
Gli effetti delle Aflatossine sull'organismo umano e sugli animali sono molto gravi e temute.
Le Aflatossine sono molecole altamente cancerogene e deprimono il sistema immunitario.
Una volta prodotte sulle derrate alimentari, le Aflatossine non possono essere distrutte nè eliminate.
Di primaria importanza è la prevenzione già in campo, mediante l'adozione di adeguate tecniche agricole.
Misure di controllo vanno attuate anche durante le fasi di essicazione e conservazione delle granaglie per ridurre il rischio di sviluppo di Aspergilli.

Si allega nota informativa redatta dai SATA della Regione Lombardia – Direzione Agricoltura nel luglio 2015, che fornisce indicazioni utili agli agricoltori/allevatori per la corretta gestione del raccolto e della granella.



Copyright©ASL Pavia 2015

Viale Indipendenza, 3 - 27100 Pavia C.F./P.I. 02613260187 Tel. 0382.4311 - Fax 0382.431299

Privacy || Note legali || Posta Elettronica Certificata || Elenco Siti tematici || Cookies |